Guida al trasporto moto - Fritrak

Guida al trasporto moto

15 novembre 2016


Guida al trasporto moto

1 Marca e modello del motociclo
Comunicare di quale motociclo si tratta è la prima informazione necessaria. Ciclomotore? Motociclo? Scooter? Modello? Cilindrata?
Piccole informazioni base indispensabili.


2 Condizioni del motociclo
Il motociclo è marciante? Va regolarmente in moto? Se no, che tipo di problema ha?
È essenziale per il trasportatore sapere in che condizioni sia il motociclo. Se è marciante, non sorgono problemi.
Se non è marciante, il trasportatore deve attrezzarsi del mezzo giusto per poterla caricare. A tal proposito, è molto importante sapere se le ruote girano e se il manubrio funziona (in modo tale da poterla, eventualmente, spingere).


3 Il motociclo e i suoi accessori
Posso trasportare insieme al motociclo gli eventuali accessori in dotazione (ad esempio bauletti o borse laterali)?
Si, è possibile. Devi soltanto decidere se vuoi lasciare gli accessori montati sul motociclo oppure trasportarli singolarmente.
Se scegli di trasportare gli accessori montati, questi potranno essere comunque smontati dal trasportatore a sua discrezione e necessità.
Nel caso in cui, invece, decidi di trasportare gli accessori singolarmente, devono essere regolarmente imballati.
Il trasporto degli accessori del motociclo potrebbe prevedere un costo accessorio al trasporto del mezzo.
Il parabrezza e gli specchietti retrovisori, invece, restano montati al motociclo.


4 Ritiro e consegna del ciclomotore
Il trasportatore viene a ritirate il mio motociclo dal posto che scelgo?
Si. Un motociclo, a differenza di altri mezzi di trasporto, è un veicolo di piccole dimensioni che può essere caricato anche su mezzi piccoli (ad esempio furgoni). Per questo, il trasportatore non ha nessun problema di transito su strade cittadine per raggiungere il luogo concordato per il ritiro.


5 Documenti indispensabili
Quali documenti deve avere con sé il motociclo?
È obbligatorio che il motociclo abbia con sé il libretto di circolazione. È come se fosse la sua carta d’identità.


6 Copertura assicurativa
Chi risponderà di eventuali danneggiamenti al motociclo durante le operazioni di carico e scarico, o durante il trasporto? Ed in caso di furto?
Ne risponderà il trasportatore, ma ATTENZIONE!
La copertura dei danni varia in base al contratto di polizza assicurativa che il trasportatore avrà stipulato per i propri carichi.
Esistono più livelli di copertura assicurativa per il trasportatore ed è lui che sceglie quali coperture attivare sui carichi specifici.
Facciamo un esempio pratico: il trasportatore ha attivato la polizza di RCV (Responsabilità civile vettoriale) per il trasporto.
Secondo la legge, la polizza RCV risponde ai danni per 1 euro/kg (per i trasporti nazionali) e circa 10 euro/kg (per i trasporti internazionali) di merce danneggiata o non consegnata.
Quindi, se devi trasportare un ciclomotore che pesa 300 kg, la polizza RCV risarcirà i danni per 300 € (solo in base al peso e non al valore commerciale), soltanto in caso di perdita o danni al motociclo.
Dunque, per non incorrere in brutte sorprese, sarà opportuno accertarsi prima delle garanzie assicurative del trasportatore.


7 Costo del trasporto
In base a cosa scelgo il prezzo?
Il prezzo più basso non sempre è quello del miglior trasporto.
Il prezzo rappresenta l’insieme di tanti fattori tra cui la professionalità, la serietà e puntualità del trasportatore e, non da ultime, le coperture assicurative messe a disposizione del cliente.
Il trasportatore potrà offrire un prezzo particolarmente conveniente quando, ad esempio, è di passaggio nella nostra zona di interesse e il nostro motociclo gli permette di completare il suo carico (Last Minute).
Perciò, bisogna scegliere con attenzione!


Richiedi qui i preventivi per il trasporto della tua moto!

Condividi


Articoli correlati